ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 02 Marzo 2020 15:17

Salvini: "Nessun inciucio, dove c'è Pd o Renzi non c'è Lega". Suppletive Roma, vince Gualtieri

Written by 
Rate this item
(0 votes)

"Da 10 giorni avanziamo proposte economiche, in cambio otteniamo insulti. Io continuo testardamente a portare proposte perché mi pagano per questo, per fare e per suggerire. Ma questo non significa fare inciuci e governissimi... Lo dico anche a Giorgia Meloni: gli italiani chiedono risposte, soluzioni, buonsenso, concretezza, che non vuol dire fare accordi col Pd, con Renzi, col M5S, con Tizio o con Caio". Così Matteo Salvini, nel corso di una diretta Facebook.

"Gli italiani non mi pagano per stare in poltrona ad aspettare gli errori degli altri: un'opposizione intelligente, italiana e patriottica deve dare soluzioni e consigli. Noi avanziamo proposte, in cambio riceviamo insulti e ironie. Conte ha detto che le proposte della Lega sono vaghe, non sono vaghe ma concrete, immediate e di buon senso. Mi spiace che qualcuno, anche nel centrodestra, non veda concretezza ma voglia di governare col Pd, con Renzi o con M5S. Spiace, dove c'è il Pd non c'è la Lega".

Salvini non risparmia un commento sulle suppletive a Roma che hanno visto l'affermazione del ministro dell'Economia Roberto Gualtieri: " I grillini hanno preso il 4% nella città che governano, neanche i romani vogliono più saperne della Raggi. Lavoriamo a un'alternativa seria e concreta". Il leader della Lega ne ha anche per i dem. "Mi spiace per la sconfitta della democrazia nel collegio di Roma - dice - Il Pd festeggia perché è stato eletto un loro parlamentare, ma se vota il 17% non è una vittoria per nessuno".

Suppletive Roma, vince Gualtieri

Percentuale che supera il 60% per Roberto Gualtieri. Quando sono state scrutinate tutte le 218 sezioni per il voto alle suppletive del collegio Roma1 della Camera dei deputati, il ministro viene eletto deputato e incassa il 62,2% delle preferenze (20.304 voti). Gualtieri vince la sfida con gli altri sei candidati di larghissima misura: il candidato del centrodestra Maurizio Leo (Fdi) si ferma infatti al 26% (8.508); Rossella Rendina del M5S al 4,3% (1.422); Marco Rizzo del Partito comunista al 2,6% (855); Elisabetta Canitano di Potere al popolo al 2,4% (785); Mario Adinolfi del Popolo della famiglia all'1,3% (432); Luca Lo Muzio Lezza di Volt allo 0,9% (316).

Nel collegio Roma 1 si è votato per eleggere il successore di Paolo Gentiloni che si è dimesso da parlamentare dopo essere stato designato come commissario europeo agli affari economici. Chiuse le urne alle 23, l'affluenza è stata del 17,66%: hanno votato 32.880 cittadini su 186.234 aventi diritto. 32.622 i voti validi, 73 le schede bianche, 185 le schede nulle.

"Sono molto soddisfatto per questo risultato e sono onorato per la fiducia che i cittadini ci hanno accordato. E' un successo che premia la coalizione di centrosinistra e rafforza l’azione di governo", ha commentato il ministro Gualtieri al comitato elettorale al Circo Massimo.

A spoglio ancora in corso, il tweet del segretario del Pd, Nicola Zingaretti: "Bravo Roberto. Un’altra vittoria, con un grande scarto. L'alleanza funziona, da un po' si è tornati a vincere. Grazie a tutte e tutti coloro che ci hanno creduto e che hanno combattuto in una situazione difficile. E non finisce qui!". "Al Comitato Gualtieri, arrivano i primi dati dai seggi. E sono molto, ma molto positivi!! #RomaconGualtieri", scrive su Twitter il viceministro dell’Economia, Antonio Misiani, che ha postato una foto con Gualtieri al comitato elettorale al Circo Massimo.

Festeggia il Pd: "E' un'affermazione importante che segna una bella vittoria del centrosinistra unito e di una candidatura di grande livello come e' quella di Roberto Gualtieri", scrive in un comunicato il segretario dem Lazio, senatore Bruno Astorre. "Il rilancio della Capitale d'Italia vede il centrosinistra compatto e pronto a costruire con i romani un grande progetto di rinascita. Voglio ringraziare tutti gli iscritti del Pd, i circoli del Collegio 1 che hanno fatto un lavoro fantastico e i tantissimi elettori e i giovani che in condizioni difficili hanno dato una mano a Roberto Gualtieri in una campagna elettorale - conclude - in ogni senso straordinaria".

"Un messaggio chiaro e forte arriva dal cuore di Roma: i romani hanno scelto Roberto Gualtieri e tutte le forze di centrosinistra", scrive in un comunicato il segretario del Pd Roma Andrea Casu. "Il fallimento di Virginia Raggi è certificato ancora una volta dal risultato straordinario che sta arrivando dai seggi che premia insieme alla passione e alla competenza di Roberto Gualtieri il buon governo nei Municipi guidati dai nostri Presidenti Alfonsi e Del Bello e l'impegno di migliaia di militanti. Ripartiamo da qui - conclude Casu - per dare tutti insieme a Roma il futuro che merita". "Complimenti a Roberto Gualtieri per la meritata vittoria. La sua esperienza e competenza saranno un valore aggiunto del gruppo dei deputati Pd", dichiara il capogruppo Pd alla Camera, Graziano Delrio.

"Congratulazioni e bravo Roberto Gualtieri. I cittadini di Roma centro hanno scelto competenza, passione e impegno. E alle elezioni suppletive hanno votato la persona giusta per sostenere la loro città", scrive il ministro della Difesa Lorenzo Guerini su Twitter.

LEO (FDI): "SI PERDONO BATTAGLIE, NON GUERRE" - "Si perdono battaglie ma non la guerra. E noi abbiamo un progetto che è vincente". Lo ha detto lo sfidante di Gualtieri, Maurizio Leo, intervenendo al comitato elettorale di Fdi ed ha aggiunto: "Ringrazio Giorgia Meloni, al prossimo appuntamento saremo vittoriosi".

"Mi auguro adesso che il ministro si occupi delle tematiche del territorio", ha proseguito rimarcando: "La competizione tra me e Gualtieri è stata impari. Lui ministro di economia e finanze io un professionista. Adesso occorre riflettere se in campagna elettorale ci si può presentare in una posizione di rilevanza". Quindi ha concluso rilevando che "il Centrodestra ha mantenuto le posizioni raggiunte in precedenza. I Cinque stelle sono in flessione notevole e rispetto sia alle politiche che alle europee".

ANCHE CONTE AL VOTO - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte questa mattina ha votato al seggio allestito al Liceo Virgilio di Roma. Prima il premier si era recato a ritirare la tessera elettorale. Ai cronisti che gli chiedevano della situazione coronavirus, Conte ha risposto che gli aggiornamenti saranno forniti dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, come stabilito. "Appena fatto il mio dovere elettorale. Il mio voto per Roberto Gualtieri alle elezioni suppletive del collegio romano alla Camera. Ero solo quando ho votato...". Così in un tweet l'ex presidente del Consiglio, Enrico Letta che ha votato oltre un'ora fa in occasione delle elezioni suppletive a Roma.

Read 474 times

Utenti Online

Abbiamo 880 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« September 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30