ANNO XVII Febbraio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 10 Dicembre 2021 17:45

Si è spento a 99 anni Armando Scannone, pezzo fondamentale della gastronomia venezuelana

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'informazione è stata confermata dall'Accademia venezuelana di gastronomia attraverso il suo Twitter. "Con grande rammarico, l'Accademia riceve la notizia della morte di Armando Scannone, avvenuta questo pomeriggio a Caracas", si legge nel tweet. Figlio di Armando Scannone e Antonieta Tempone, genitori di origini italiane. I suoi genitori hanno insistito per educarlo con le tradizioni culinarie venezuelane.

Il maestro della cucina venezuelana, Armando Scannone, è morto giovedì 9 dicembre a Caracas all'età di 99 anni. L'informazione è stata diffusa sui social network dai giornalisti e dall'Accademia venezuelana di gastronomia. Don Scannone è nato a Caracas il 22 agosto 1922. Ingegnere di professione, era noto per il suo vasto ed eccezionale lavoro nella gastronomia venezuelana e per essere l'ideatore di Mi Cocina: A la modo de Caracas, una raccolta di ricette tipiche venezuelane .

Con grande rammarico l'Accademia riceve la notizia della morte di Armando Scannone, avvenuta questo pomeriggio a Caracas. Fondatore e presidente onorario di questa istituzione, autore di Mi Cocina a la maniera de Caracas, opera principale della nostra letteratura culinaria. RIP", si legge in un tweet dell'Accademia venezuelana di gastronomia.

Figlio di genitori di origine italiana, Scannone è stato un punto di riferimento nella letteratura gastronomica del paese. In libri come Mi Cocina (1982), Menús de mi cocina (2010), Mi lonchera (2013), tra gli altri, ha evidenziato i benefici della cucina tradizionale.

"Con la mentalità organizzata di un ingegnere e la passione traboccante di un appassionato di cibo, Armando Scannone, è riuscito a tradurre la nostra gastronomia in un ricettario che riassume, nel metodo e nel sapore, tutte le nostre sfumature quando siamo dietro ai fornelli. Con l'Azienda convinto che il nostro cibo ci definisca, Scannone ha pubblicato il suo libro My Kitchen", ha evidenziato la rivista Ocean Drive nell'agosto 2020.

Ha studiato ingegneria civile presso l'Università Centrale del Venezuela e ha fatto parte del consiglio di amministrazione del centro studentesco.

Nel 1960 iniziò un lavoro di compilazione di ricette tradizionali venezuelane con l'aiuto del suo cuoco e della sua casalinga. Trascorre circa 10 anni della sua vita catalogando, misurando, praticando e compilando ricette tradizionali. Non ha potuto pubblicare il suo primo libro Mi cocina en Venezuela, poiché nessun editore venezuelano voleva pubblicare il suo libro. Riuscì finalmente a pubblicare nel 1982 utilizzando una casa editrice spagnola e portò i libri in Venezuela che divennero rapidamente un best-seller.

Seguiranno poi altri libri, come il libro blu sulla cucina creola venezuelana, il libro verde sulle ricette leggere, il libro arancione per la merenda scolastica e il libro giallo con un catalogo di menu. Ha scritto almeno cento articoli per il quotidiano El Universal di Caracas, illustrato dal fumettista Rayma, ha pubblicato le sue pagine settimanalmente su Pandora Magazine e ha condotto feste della cucina venezuelana in varie ambasciate del paese.

A lui è intitolato il premio annuale Armando Scanonne dell'Accademia venezuelana di gastronomia (AVG).

Libri in primo piano

  • Mi Cocina (1982), noto come il libro rosso.

  • Mi Cocina II (1994), noto come il libro blu.

  • Menús de Mi Cocina (2010), noto come il libro giallo.

  • Mi Cocina ligera (2010), noto anche come il libro verde.

  • Mi Lonchera (2013), noto come il libro arancione.

Read 602 times

Utenti Online

Abbiamo 829 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine