ANNO XVII Gennaio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 20 Ottobre 2022 17:26

Consultazioni, La Russa: "Con Mattarella un colloquio cordiale"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Al Quirinale il presidente della Repubblica ha incontrato i presidenti delle Camere e tra oggi e domani parlerà ora con i leader dei partiti. Secondo il programma di questa prima giornata a chiudere saranno, in serata, M5s e Pd. Venerdì mattina la delegazione compatta del centrodestra. 

Le consultazioni sono una prassi, cioè non una procedura prevista dalla Costituzione, con la quale il Presidente della Repubblica che secondo l’articolo 92 della Costituzione, "nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i ministri”, dal 1947 ascolta riservatamente il parere dei presidenti emeriti, dei presidenti di Camera e Senato e dei gruppi parlamentari. Solo dopo questo passaggio il Capo dello Stato dà un incarico di formare il governo alla personalità indicata dalla maggioranza parlamentare.

 Le delegazioni dei partiti che compongono una coalizione possono salire al Quirinale in un'unica formazione, questo è successo nella cosiddetta Seconda Repubblica quando l'esito delle elezioni indicava chiaramente lo schieramento vincente.

Una volta saliti al Colle, le delegazioni più piccole vengono consultate nello studio del Presidente, quelle più numerose nella sala degli Arazzi di Lille. Terminato il colloquio si passa alla Sala del Bronzino per definire la linea da riferire alla stampa. Superata la porta di legno, icona delle consultazioni perché inquadrata dalle telecamere nelle maratone tv, le delegazioni sfilano davanti a cronisti e obiettivi e, se vogliono, rilasciano le loro dichiarazioni.

Le consultazioni sono state 'inventate' dal presidente Enrico De Nicola nel 1947, in un primo momento venivano sentiti anche i presidenti della Consulta. Luigi Einaudi, successore di De Nicola evitò le consultazioni quando, caduto De Gasperi, decise di incaricare Giuseppe Pella per quello che viene considerato il primo 'governo del Presidente'. Giovanni Gronchi, nel 1958, allargò invece le consultazioni anche al presidente del CNEL, Meuccio Ruini per avere un parere che si allarghi ai temi sociali. Insomma, essendo una prassi, ogni presidente ha interpretato le consultazioni a suo modo, senza però mai discostarsi troppo dalle linee guida dei predecessori.

Meloni, Ciriani e Lollobrigida in delegazione Fdi

Il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, farà parte della delegazione del centrodestra che si recherà domattina alle ore 10.30 al Quirinale per le consultazioni per la formazione del nuovo governo. Per Fdi saranno presenti i presidenti dei gruppi parlamentari al Senato e alla Camera, Luca Ciriani e Francesco Lollobrigida. Lo comunica in una nota Fratelli d'Italia. 

Confermata la presenza di Berlusconi alle consultazioni

Silvio Berlusconi ha confermato la sua presenza, insieme agli altri leader del centrodestra Giorgia Meloni e Matteo Salvini, alle consultazioni domani al Colle. Il presidente di Forza Italia sarà accompagnato, come è prassi, dai capigruppo di Senato e Camera Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo

Tajani al Ppe: "Noi contro l'inaccettabile invasione russa"

Sono qui per confermare ancora una volta la posizione del leader del mio partito, del mio partito, della mia personale, totalmente in favore della Nato, in favore delle relazioni transatlantiche, in favore dell'Europa e contro l'inaccettabile invasione dell'Ucraina da parte della Russia". Lo ha dichiarato il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, al suo arrivo al pre-vertice del Ppe a Bruxelles. Tajani si è rivolto alla stampa prima in inglese poi in italiano. 

Lupi: “Il governo sarà atlantista ed europeista. Nessun equivoco”

 "Nessun equivoco, il governo sarà saldamente atlantista ed europeista. Basta polemiche, siamo già al lavoro per affrontare l'emergenza energia". Così il capo politico di Noi moderati, Maurizio Lupi

Domani, venerdì 21 ottobre sono in calendario:

  • ore 10,30 Gruppi Parlamentari "Fratelli d'Italia" del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Gruppo Parlamentare "Lega Salvini Premier-Partito Sardo d'Azione" del Senato della Repubblica e Gruppo Parlamentare "Lega-Salvini Premier" della Camera dei Deputati. Gruppo Parlamentare "Forza Italia Berlusconi Presidente" del Senato della Repubblica e Gruppo Parlamentare "Forza Italia Berlusconi Presidente-P.P.E." della Camera dei deputati. Gruppo Parlamentare "Civici d'Italia - Noi Moderati (UDC - Coraggio Italia - Noi con l'Italia - Italia al Centro) - MAIE" del Senato della Repubblica. Componente "Noi Moderati (Noi con l'Italia, Coraggio Italia, UDC, Italia al Centro) - MAIE" del Gruppo Misto della Camera dei deputati. 

Read 899 times

Utenti Online

Abbiamo 1038 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

Calendario

« January 2023 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31