ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 14 Aprile 2024 18:07

L'America Latina si divide sulla crisi in Medio Oriente. Maduro e Petro con Iran

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'Oea condanna l'aggressione ma Colombia e Venezuela dissentono.

L'America Latina si è divisa sulla posizione da adottare nei confronti dell'attacco missilistico contro Israele da parte dell'Iran.
   

Da una parte la segreteria dell'Organizzazione degli Stati Americani, sotto la guida dell'uruguaiano Luis Almagro, ha condannato l'aggressione di Teheran e ha manifestato la sua "completa solidarietà" a Israele.
   

In una nota si denuncia la "completa rottura delle norme basilari del diritto internazionale" da parte iraniana e si accusa il regime degli ayatollah di rappresentare una fonte costante di instabilità in Medio Oriente.
   

Allo stesso modo il governo argentino di Javier Milei ha manifestato la sua totale solidarietà con Tel Aviv, considerata "un baluardo dei valori occidentali".

Il presidente Milei ha sospeso improvvisamente un viaggio all'estero e farà ritorno oggi a Buenos Aires per mettersi alla guida della crisi e "coordinare azioni con i paesi occidentali", afferma una nota.
   

Preoccupazione per l'escalation della crisi è stata manifestata dai governi di Messico, Cile, Uruguay, Ecuador e Perù, mentre il presidente colombiano Petro, ha manifestato il suo dissenso con il comunicato dell'Oea ricordando che "il genocidio (di Gaza) precede ogni barbarie" e che "l'Oea deve esprimersi con l'obiettivo più assoluto della pace".
   

Sulla stessa linea di quello colombiano, il governo di Nicolas Maduro ha espresso la sua preoccupazione per la situazione in Medio Oriente "prodotto del genocidio in Palestina e dell'irrazionalità del regime israeliano".
   

Ancora nessuna presa di posizione ufficiale dal governo brasiliano di Luiz Inacio Lula da Silva che fino ad oggi si era mostrati estremamente critico nei confronti di Benyamin Netanyahu. Ansa

Read 578 times

Utenti Online

Abbiamo 715 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine