ANNO XI  Ottobre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Caracas (Venezuela) - Maduro festeggia la vittoria elettorale che definisce “schiacciante”, una “prodezza morale e politica”. Nelle elezioni amministrative il Partito socialista Unito del Venezuela ha conquistato 17 governatorati su un totale di 23.

Lunedì, 16 Ottobre 2017 00:10

Venezuela: elezioni regionali, test per Maduro

Written by

Caracas (Venezuela) - Il Venezuela di nuovo alle urne per la prima volta dopo l’elezione della Costituyente, utilizzata dal presidente Nicolas Maduro per riscirvere la Costituzione nel proprio interesse. Questa volta si tratta di una consultazione regionale.

Da quel che si vede, la posizione dell’Italia verso il regime di Nicolas Maduro è molto chiara. I governanti e gli esponenti politici della maggioranza dei partiti e gruppi, si sono sempre schierati in favore del ripristino della democrazia e il rispetto dei diritti umani in un paese in cui, ogni 10 minuti muore una persona, sia per la delinquenza, sia per la scarsità di cibo e farmaci.

Cosa bisogna aspettarsi dalle elezioni amministrative, un appuntamento elettorale contestato che arriva dopo mesi di proteste in strada e oltre 120 morti

Chocò (Agenzia Fides) – Nonostante il cessate il fuoco, i tentativi di pacificazione e i passi verso la riconciliazione nazionale, proseguono le violenze nella zona meridionale della Colombia.

Violante: "Cesare Battisti è un assassino, deve scontare la sua pena" Brasilia (Brasile) - Il presidente brasiliano Michel Temer ha deciso oggi di revocare lo status di rifugiato politico concesso a Cesare Battisti, che potrebbe dunque essere estradato in Italia…
Bogotà (Colombia) - L’acronimo resta lo stesso, Farc, ma il simbolo è una rosa.

Caracas (Venezuela) – “La crisi che sta attraversando il paese è ancora lì, lontana dall’essere superata. In questo scenario sono state indette le elezioni per i governatori degli Stati. Si tratta di un processo elettorale di rango costituzionale che era stato rinviato arbitrariamente dalle attuali autorità del Consiglio elettorale nazionale, in quanto le elezioni avrebbero dovuto tenersi più di un anno fa.

Caracas (Venezuela) - Roberto Di Matteo, il giornalista italiano in carcere in Venezuela, è stato rilasciato dalle autorità. Lo ha reso noto l'unione l'Sntp (Sindicato Nacional de Trabajadores de la Prensa). Insieme a lui sono tornati in libertà anche il collega svizzero Filippo Rossi e il venezuelano Jesus Medina.

Caracas (Venezuela) - Tre giornalisti, tra cui un cittadino italiano, Roberto Di Matteo, sono stati arrestati in Venezuela mentre stavano conducendo un'inchiesta nel carcere di Tocoron, nello Stato di Aragua. Gli altri due arrestati sono il venezuelano Jesus Medina e il ticinese Filippo Rossi. I siti dei giornali venezuelani: El Nacional; Universal e La Patilla, riferiscono che la notizia è stata diffusa dall'Unione Nazionale dei Lavoratori della Stampa e dall'organizzazione Espacio Publico, come riportiamo nell'edizione in lingua spagnola di Agorà Magazine di ieri, la prima notizia locale parlava di due giornalisti italiani, visto il nome e cognome del giornalista svizzero.

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

Sciopero della fame Ius Soli…

Utenti Online

Abbiamo 1632 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa