ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Estera (1126)

Il parlamentare venezuelano Freddy Superlano, membro del partito di opposizione di Juan Guaidó, è stato avvelenato in un ristorante di Cúcuta, in Colombia, ed è stato ricoverato in ospedale in condizioni gravi ma stabili: suo cugino, Carlos José Salinas, che…
Nel pomeriggio di questo sabato si è visto all'opera gli organismi repressive del regime di Nicolás Maduro, militari e paramilitari hanno incendiarono i camion con gli aiuti umanitari che erano stati in grado di entrare nel territorio venezuelano, in particolare…
Il GNB rompe con i carri armati barricati a Puente Simón Bolívar e si trasferisce in Colombia a sostenere le entrate degli aiuti umanitari
Guaidò aveva annunciato che oggi sarebbero entrate le scorte mandate dagli Usa
Offensiva del presidente Donald Trump contro l'aborto che sarà vietato nelle cliniche che ricevono fondi pubblici. Contro le nuove norme, diramate dal Dipartimento della Sanità (Hhs), si prevede una raffica di ricorsi.
Stati Uniti responsabilizza le Forze Armate del Venezuela se il tentativo di far entrare gli aiuti umanitari in Venezuela di sabato 23 febbraio, risultati un "bagno di sangue" e potrebbe reagire con sanzioni o ripercussioni per i loro parenti all'estero…
Juan Guaidò, il presidente del Parlamento venezuelano che ha assunto i poteri dell'esecutivo, è partito oggi da Caracas verso lo Stato di Tachira, nell'estremo occidentale del Paese, dove ha l'intenzione di accogliere l'arrivo degli aiuti umanitari internazionali, sabato prossimo.
Una settimana piena di scelleratezze, iniziate con il brutale assassinio di una ragazza a Gerusalemme, poi proseguite in Europa.
La linea doveva collegare Los Angeles e San Francisco ed era previsto uno stanziamento di 929 milioni di dollari di finanziamenti federali. Sullo sfondo, lo scontro con 16 Stati sul Muro col Messico

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1101 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa