ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

L'ex presidente del Brasile Lula da Silva ha tempo fino alle 17 di questo venerdì, le 22 in Italia, per consegnarsi alla giustizia a Curitiba e cominciare a scontare la condanna a 12 anni per corruzione. Il giudice Sergio Moro non ha perso tempo e, a meno di 24 ore dalla decisione della Corte Suprema di respingere la richiesta di habeas corpus presentata da Lula, ha spiccato il mandato di arresto.

 
Published in America Latina

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

Published in Cronaca
Mercoledì, 04 Aprile 2018 15:14

Il Brasile contro Netflix

Non sono la droga, il traffico d'armi o di esseri umani e nemmeno i crimini ambientali il cancro della società, ma la corruzione. Perché è questa che li permette. È la tesi della serie di Netflix, O' mecanismo, il meccanismo, che racconta, come fece "la Piovra" a suo tempo in Italia, la mafia dei colletti bianchi in Brasile e la genesi della lava jato, autolavaggio in italiano. Il gigantesco sistema di mazzette e corruzione che impedisce da sempre al Brasile di essere un paese davvero moderno. Un sistema che non fa differenza fra destra e sinistra. Perché in Brasile le mazzette le prendono tutti.

Published in America Latina

"Penso che la cosa migliore per il paese sia che io rinunci alla presidenza della Repubblica". Con questo messaggio diffuso in televisione, il Presidente del Perù Pedro Pablo Kuczynski ha rassegnato le dimissioni, un giorno prima del voto d'impeachment.

Published in America Latina

L'ex mandatario e favorito alle elezioni rischia davvero il carcere

Published in America Latina

Il Movimento Democratico per Roccaforzata ieri ha effettuato sul proprio territorio un volantinaggio casa per casa affinché i riflettori sulla vicenda giudiziaria che ha coinvolto il primo cittadino Vincenzo Pastore non si spengano frettolosamente, ma anzi, è servito per fare chiarezza sulle conclusioni.

Published in Altre regionali
Mercoledì, 14 Febbraio 2018 15:46

In Israele sta per finire l'era Netanyahu?

La polizia chiede l'incriminazione del primo ministro per corruzione e frode. Lui non si dimette. Bufera sul premier israeliano, Benjamin Netanyahu: la polizia israeliana ha chiesto alla magistratura di incriminarlo per corruzione, frode e violazione della fiducia.

Published in Estera

Brasilia (Brasile) - Nonostante la condanna in secondo grado per corruzione l'ex presidente del Brasille Luiz Inacio Lula da Silva è pronto a lanciare a febbraio la sua pre-candidatura alla Presidenza della Repubblica. Condannato con l'accusa di corruzione e ricicalggio di denaro per un caso che riguarda la cessione di un appartamento tangente per gli appalti concessi al colosso energetico brasiliano dal suo partito, Lula con il 37% dei consensi è il candidato favorito.

Published in America Latina

La nuova sentenza è perfino più dura di quella di primo grado: Lula Da Silva dovrà infatti scontare 12 anni e un mese, a fronte dei 9 inizialmente comminati.

Published in America Latina

“È una nuova, grande vittoria per Riparte il futuro, che, insieme a Transparency International Italia, da un anno e mezzo anima la campagna #vocidigiustizia per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di difendere la figura del “segnalante” sul posto di lavoro, vero e proprio baluardo nella prevenzione della corruzione.

Published in Economia & Finanza

Utenti Online

Abbiamo 868 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine