ANNO XIII  Aprile 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 04 Ottobre 2017 00:00

Rassegna Stampa Carlo Forin arancia meccanica (Usa), referendum, autonomia, europa e ritmo circadiano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Arancia meccanica. https://it.wikipedia.org/wiki/Arancia_meccanica_(film) Ho visto il film di Stanley Kubrick all’uscita, nel 1971, 46 anni fa.

Ieri, a Las Vegas si è avuto il massacro di 58 persone con più di 500 feriti e lo spettacolo del gioco continua come narra Rampini; la gente continua ad inseguire l’evasione dalla realtà come se nulla di nuovo fosse accaduto:

https://video.repubblica.it/dossier/sparatoria-las-vegas-02-10-2017/las-vegas-rampini-malgrado-la-strage-il-divertimento-continua/286168/286787?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P3-S1.8-T1

Da cinefilo ricordo Il fantasma della libertà  di Louis Bunuel, del 1974, 43 anni fa:

https://it.wikipedia.org/wiki/Il_fantasma_della_libert%C3%A0 

Questo film mi fa pensare che il 64 enne autore dell’ultimo massacro abbia visto il film di Bunuel ed abbia impersonato il protagonista che, appunto, si apposta su di un grattacielo per sparare sulla folla semplicemente per far uso della sua libertà.

I due film iperrealistici hanno descritto ciò che è accaduto a Las Vegas un cinquantennio prima.

Se vogliamo guardare in faccia la realtà -se si può-, sarebbero da osservare i 300 milioni di armi automatiche in giro per gli States, di coloro che hanno fatto presidente Trump, che ora dice prematuro il dibattito sulla legge per limitarle. Ha già moderato la parola d’ordine della campagna elettorale: America first comprende il diritto illimitato all’uso delle armi. È prematuro concludere: siete stati dei fessi ad eleggermi. Pensiamo ai morti prima.

Las Vegas non fa neppure questa sosta di riflessione.

Business is business.

 

Sul referendum autonomista lombardo-veneto.

Il nostro sito ha aperto il tema del referendum veneto-lombardo indetto dalla Lega

http://www.agoramagazine.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=20490:cosa-vogliono-ottenere-lombardia-e-veneto-con-il-referendum-del-22-ottobre&Itemid=628

Poiché il 22 ottobre verrà fatto con uso di denaro pubblico val la pena di riflettere.

Il tema principale mi pare questo: persistono le strutture delle regioni speciali Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Val d’Aosta, Sicilia. È giusto che continuino così oppure no? Le altre regioni possono acquisire facoltà simili, le speciali possono tornar normali oppure continuerà la disuguaglianza tra i cittadini speciali e quelli normali? Le strutture pubbliche dovrebbero parificare i cittadini o no?

Sono domande cruciali queste. L’esperienza ci fa scontare un’esplosione di spesa pubblica originata dai maggiori poteri dati a suo tempo alle Regioni corretta solo in parte da un ritorno di supremazia dello Stato centrale. Continuano a sopravvivere le strutture amministrative provinciali pur avendo perduto la fase elettorale.

Io non andrò a votare il 22 ottobre perché non mi faccio rappresentare da mone, ladri come tutti gli altri, che dovrebbero cominciar a giustificare l’enorme spesa introdotta a Treviso nell’edificazione di palazzi provinciali in obsolescenza.

Amerei che questa occasione ci facesse acquisire consapevolezza su ciò che ci fa uguali correggendo i nostri difetti.

Urge su tutto la priorità della legge sui partiti che introduca la categoria del delitto politico. Con la legge sui partiti io cittadino ho la facoltà di denunciare la persona politica che ha leso la mia condizione di uguale.

Reso uguale tra uguali sarò stimolato a farmi rappresentare da coloro che puntano a ridurre le strutture sovrabbondanti semplificando le vie di accesso ai servizi pubblici.

Come i parlamentari europei possono rendersi utili.

http://www.repubblica.it/economia/2017/10/03/news/brexit_il_parlamento_ue_progressi_insufficienti_-177243872/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

Questo link riferisce che i deputati europei hanno giudicato insufficienti i progressi del quarto round di trattative per la fuoriuscita del Brexit. In numeri: la Gran Bretagna si assunse impegni di spesa per 60 miliardi di euro. Vorrebbe limitare a 20 miliardi quel che versa. Per non parlare dei diritti degli anglo-europei che stanno diventando altro.

Il 19-20 ottobre dovrà venir fatto il punto assieme sul divorzio.

Da cittadino, io invito i nostri euro-parlamentari ad approfittare dell’impasse per svolgere dignitosamente il loro ruolo di rappresentare i 500 milioni di abitanti l’Europa Unita combinando subito rapidamente la carta d’identità unica europea.

I parlamentari possono attendere l’arrivo di un personaggio carismatico che li scuota dalla loro sonnolenza oppure possono fare il loro mestiere.

Un parlamento europeo che produca l’identità dei cittadini europei aiuterebbe i nostri ‘avvocati divorzisti’ che prenderebbero peso nella trattativa con la controparte britannica.

500 milioni di europei uniti peseranno di più che divisi. 

 

Ritmo circadiano dell’orologio biologico. 3 ottobre 2017

http://www.repubblica.it/scienze/2017/10/02/news/nobel_per_la_medicina_2017_assegnati_stamattina-177133893/?ref=RHPPLF-BS-I0-C8-P3-S1.8-T1

Il Nobel per la medicina assegnato a scienziati americani per il riconoscimento del ritmo circadiano, ovvero dell’orologio biologico che alterna il sonno alla veglia nei viventi mette a tema l’aggiornamento dell’archeologia del linguaggio.

I ricercatori americani Jeffrey Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young hanno vinto il Nobel per la medicina 2017 per lo studio dei meccanismi che controllano i ritmi circadiani. I tre ricercatori americani hanno dimostrato, a partire dagli anni 80, come funziona il nostro orologio interno che regola i ritmi del sonno, il comportamento alimentare, il metabolismo, la temperatura corporea, il rilascio degli ormoni e la pressione sanguigna. L'aspetto che più ha colpito gli scienziati è che le regole di base dei ritmi circadiani sono comuni a piante e animali, dai più semplici ai più evoluti.

"La vita sulla Terra - si legge nell'annuncio - si è adattata alla rotazione del pianeta. Da molti anni sappiamo che gli esseri viventi, inclusi gli uomini, hanno sviluppato un orologio interno che li aiuta ad armonizzarsi con il ritmo regolare del giorno e della notte. Ma come funziona esattamente il meccanismo? Hall, Rosbash e Young sono riusciti a guardare all'interno di questo orologio e scoprire il suo funzionamento. Le loro scoperte spiegano come le piante, gli animali e gli uomini riescano a modellare il loro ritmo vitale per sincronizzarlo con la rotazione della Terra".

Il ritmo vitale sincronizzato con la rotazione della Terra va messo in relazione con la lingua e con la rappresentazione del fenomeno in zumero. L’aspetto magico creduto dai Zumeri da rifiutare è l’animizzazione delle cose materiali prive di ritmo. L’aspetto magico durato più a lungo estraneo a questo ritmo è la funzione del sogno: umana solo nelle sue rappresentazioni da incubo.

Con queste distinzioni osserviamo la diade ‘ritmo circadiano’ uguale 4000 anni fa ed oggi.

Ritmo it., rhythmo numero lat. da gr.: già rivela l’associazione col numero, introduttiva alla qabbala, zum. kab.ba.lah.

L’aggettivo circa.di.ano introduce in zumero kirka.di.anu = -cielo (in accado), Diodi , animaka in moto circolarekir’.

La parola rhythmu è la più complessa. Coniuga il mu

mu

n., name; word; year – where the words that follow could be a year formula; line of a tablet, entry; oath; renown, reputation, fame (cf., gu10  -kin, kig2, message) [MU, archaic frequency].

v., to name, to speak (cf., mug –chisel-).

Prep., because; to; toward; in.

Emesal dialect for gis/ges. Also with additional Emesal meanings: sky; instructions; fire; house; great. Also Emesal dialect form for gis2,3/ges2,3/us, man, male, penis.

con

rig; ri

to bring; to tend; to pull; to glean, pick, collect (reduplication class) (flowing motion such as re7, ‘to accompany, lead, drive along’+ ig, ‘door, entrance’).

ri

  v., to direct; to throw, cast; to place, pour, put into; to place upon or against (with –shi- [vita nds]); to be located; to touch; to moor a boat; to break open; to expel, remove, throw away, sweep away (with ta); to emit; to ejaculate; to inseminate, impregnate; to beget; to blow; to blow (said as a storm); to inundate; to exchange; to take; to gather up, glean, pick up (including carcasses); to plain something (ri is hamtu form; ri-g is maru form, ri-ri-g is plural; cf., rig and de5 (-g) [RI]) (RI archaic frequency).

  adj., far, distant.

attraverso la y del DA DUE UNO con la vita

ti

  side, edge; rib; chest, torso; arrow (cf., te, gisti, di3, dih, and til3 [ vita nds] [TI archaic frequency].

Simmetrica a

 

itud, itid, itu, iti, id8; it4, id4

  moon; month; moonlight (i3-, ‘impersonal verbal conjugation prefix’, + tud, ‘to give birth, to be born, reborn’) .

Al di là dello specifico sostanziale rileva su tutto la dimensione circolare che rapporta l’orologio biologico alla rotazione del globo in eme gir:

eme – gir15/gi7

   Sumerian language (‘tongue’ + ‘native’ –no: ‘cuneo che scrive’-) .

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1359 times

Utenti Online

Abbiamo 1218 visitatori e nessun utente online