ANNO XII  Agosto 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 13 Maggio 2018 16:10

Governo. Di Maio: "Stiamo scrivendo storia". Il nome del premier entro 48 ore

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il leader dei 5Stelle spiega che non si è parlato di nomi. E sottolinea che non tornerà più tardi al Pirellone dove si tiene il tavolo tecnico. Non sarebbe attesa una conclusione dei lavori prima di sera.

"Ovviamente si sta scrivendo la storia e ci vuole un po' di tempo. Di nomi non abbiamo parlato, c'è un ottimo clima al tavolo, si stanno affrontando temi importantissimi: per la prima volta si porta avanti una trattativa governo mettendo al centro i temi": lo ha detto il leader M5S, Luigi Di Maio, uscendo dal Pirellone, al termine dell'incontro con il segretario federale della Lega Matteo Salvini. E aggiunge: "Speriamo di chiudere il prima possibile". Fonti vicine ai grillini dicono che ci sono buone possibilità di convergenza sulla scelta del premier e un'alta percentuale che si tratti di un nome terzo: si parla di "1 o 2 giorni" per sapere chi sarà il Presidente del Consiglio, che sempre secondo indiscrezioni "non avrà un profilo tecnico". "L'esecutivo del cambiamento deve avere un indirizzo politico molto spiccato", si apprende da fonti M5s. Di Maio nel frattempo ha annunciato che ha annullato la sua partecipazione a "Che tempo che fa" su Rai 1 dove era in programma un'intervista con Fabio Fazio.

 

La bozza è in divenire. Non sarebbe attesa una conclusione dei lavori prima di sera

 

Prosegue dunque il tour de force per arrivare alla stesura definitiva del 'contratto di governo del cambiamento' tra il Movimento 5 stelle e la Lega. Al secondo giorno di lavori serrati, gli 'sherpa' dei due partiti stanno esaminando i temi lasciati da parte ieri (circa 7, tra cui un eventuale ritocco della legge Fornero, considerato che la bozza era di 22 punti e che ieri ne sono stati analizzati 15), poi torneranno a rivederli tutti. La bozza è ancora in divenire e non sarebbe attesa una conclusione dei lavori prima di sera. Sia Cinque stelle che Lega puntano a raggiungere un'intesa entro la giornata di oggi, quantomeno sui contenuti, in modo da comunicare il raggiungimento dell'accordo di governo al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al Pirellone, presenti anche i leader dei due partiti, Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

 

Di Maio e Salvini devono affrontare il nodo premier

 

Il capo politico del Movimento 5 stelle e il segretario leghista devono affrontare il nodo premier. La linea di lavoro, dopo la disponibiltà a un passo di lato espressa ieri sia da Di Maio sia da Salvini, è di esaminare proposte di nomi terzi, provenienti da entrambi i partiti. Secondo quanto si apprende, sarebbero stati fatti alcuni nomi da entrambe le parti. Da parte 5 stelle si smentisce che ieri Di Maio abbia incontrato a pranzo a Milano l'ex rettore della Bocconi, Guido Tabellini, come ricostruito da 'Repubblica'. Entrambi i partiti sarebbero alla ricerca di un nome di alto profilo che abbia una connotazione e un cursus politico adeguato e che non possa essere assimilato alla figura di 'tecnico alla Monti'.

 

Al tavolo tecnico partecipano: per M5s, Laura Castelli, Danilo Toninelli, Vincenzo Spadafora, Alfonso Bonafede e Rocco Casalino; per la Lega, Roberto Calderoli, Armando Siri, Nicola Molteni, Gian Marco Centinaio e Claudio Borghi. Assente per il momento, il vice segretario federale, Giancarlo Giorgetti. (Rai News)

 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 532 times Last modified on Domenica, 13 Maggio 2018 16:25

Le Vignette di Paolo Piccione

Mamma e papà!!!

 

Utenti Online

Abbiamo 1595 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« August 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31