ANNO XIII  Luglio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 17 Giugno 2019 02:40

Si sta usando Grottaglie per favorire le imprese di Bari e Brindisi!

Written by 
Rate this item
(0 votes)

l 12 aprile 2019, mettevo in dubbio mediaticamente l’utilizzo dell’aeroporto di Taranto – Grottaglie, avvisando chi di competenza, affermando quando segue: l’aeroporto di Taranto – Grottaglie sta diventando una semplice piattaforma!

Già nell’occasione (27 marzo 2019) della presentazione da parte di Aeroporti di Puglia del Piano strategico 2019-2028, intuivo dalle linee guida dello sviluppo del sistema aeroportuale pugliese, di tutto si è parlato per Grottaglie, al di fuori dei voli commerciali ma non percepivo solo questo, c’era un’altra percezione  rafforzata il 30 maggio 2019, quando veniva presentato il  programme international conference “ Grottaglie Spaceport For Europe”, con la partecipazione del Sindaco di Grottaglie D’Alò, il Presidente della Regione Puglia Emiliano, il Chairman, Aeroporti di Puglia (AdP) Onesti, il Presidente dell’ENAC, Zaccheo e il Presidente Technological Aerospace Cluster (DTA) Acierno e tante altre personalità del settore. Proprio dal presidente del (DTA) dott. Acierno ho compreso che  l’aeroporto in questione venisse utilizzato solo come pista per le attività industriali e altro ma senza iniziare quel percorso relativo all’impiantare sul territorio di Grottaglie, imprese locali. Da ciò che si legge dal comunicato stampa pubblicato dal DTA, il dott. Acierno andrà  a Parigi all’evento/incontro L’aerospazio Made In Puglia all’international Paris Air Show , senza nessuna azienda insediata all’interno dell’aeroporto di Grottaglie.

 

L’HB, non è di Grottaglie ma ha un capannone a Faggiano, quindi si parla di Grottaglie solo sulla carta. Non c’è nessun segnale concreto. Il dott. Acierno (DTA) e AdP (Aeroporti di Puglia) devono dirci qual è la ricaduta concreta sul territorio. Quanta occupazione è cresciuta a Taranto e in provincia con questi progetti legati al Test Bad e all’AEROSPAZIO. Quello che è incomprensibile è la mancanza di volontà nel “fare seriamente sistema” per i progetti industriali nel settore aerospaziale e sperimentazione.

 

Non solo ci viene negato il sacrosanto diritto alla mobilità aeroportuale, ma si fa in modo che il DTA (Distretto Tecnologico Aerospaziale) sia totalmente operante e diretto a Brindisi. E questo perché i brindisini si muovono in modo tale che tutto venga governato e gestito nel lo territorio. Grottaglie viene utilizzata solo come piattaforma e i finanziamenti vanno ad altri. Infatti chi si muoverà nel segmento aerospaziale saranno aziende di Monopoli, Bari e Brindisi. e noi?

 

I politici della provincia di Taranto, Parlamentari, Assessore alle Attività Produttive (Borracino) Consiglieri regionali, Sindaci che sono interessati alla questione aeroporto (Grottaglie, Monteiasi, Taranto (Capoluogo di Provincia), San Giorgio, San Marzano etc. etc.   le Associazioni di Categoria ( Camera di Commercio TA, Confindustria TA) Sindacati, hanno il dovere di pretendere dal dott. Acierno, di trasferire aziende sul territorio di Grottaglie, nella zona industriale, considerando che questo progetto prevede investimenti di svariati milioni di euro dell’Agenzia spaziale sulla Sicurezza. Finora non abbiamo visto nulla e non vedremo nulla se non si farà sistema!

Read 308 times Last modified on Lunedì, 17 Giugno 2019 02:42

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1211 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa