ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 14 Gennaio 2020 19:03

Taranto – Di Lena chiede al CTP una corsa serale in più per Pulsano - Leporano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Consigliere dell’Unione dei comuni terre del mare e del sole Angelo Di Lena , chiede al Ctp l’introduzione di una ulteriore corsa serale tra Pulsano e Leporano , e per questa ragione si rivolge anche alla Provincia di Taranto per aumentare i km previsti dal piano trasporti .

Il Consigliere dell’Unione dei comuni terre del mare e del sole Angelo Di Lena , chiede al Ctp l’introduzione di una ulteriore corsa serale tra Pulsano e Leporano , e per questa ragione si rivolge anche alla Provincia affinché si possano effettuare modifiche sui km in aumento emendando l'art. 11 (Flessibilità del programma di esercizio), comma 1, dei contratti di servizio del tpl, sottoscritti con il Co.Tr.A.P., con scadenza prorogata non oltre il 30/06/2020.

Nello specifico Di Lena nell’ambito di una riorganizzazione degli orari del bus ha scritto al ctp ,per chiedere ulteriori modifiche degli orari dei bus, ma si rivolge anche alla Provincia in quanto per aiutare le società di trasporto pubbliche è necessario effettuare delle modifiche al piano trasporti , che , così come impostato , non consente di aggiungere corse aggiuntive ma purtroppo si accontenta una fascia della società e si penalizza il resto della cittadinanza.

È lui a spiegare il contenuto della sua missiva :

"Considerate le lamentele di genitori e di ragazzi che escono il sabato sera e ora che sono impossibilitati a prendere il bus delle 22.45, in seguito alla modifica richiesta da alcuni cittadini, anticipando la corsa su indicata alle ore 21.00 ho chiesto al CTP di inserire nuovamente la corsa delle 22.45 diretta a Pulsano facendo tornare tutto come prima della circolare n. 24 del 20 Dicembre 2019 con decorrenza 7 Gennaio , o in alternativa per accontentare lavoratori e studenti lasciare invariate entrambe le corse delle 21.00 e delle 22:45 , cosa possibile solo ed esclusivamente con l’impegno dell’ufficio trasporti della Provincia di Taranto .

Il mio appello è rivolto quindi all’ente di via Anfiteatro affinché si possa fare fronte comune , perché non devono essere sempre i cittadini a pagare le conseguenze di tagli ingiustificati”.

Read 327 times

Utenti Online

Abbiamo 876 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine