ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Così intervenendo in collegamento con il Parlamento europeo ad un incontro con David Sassoli. 'State costruendo una società del debito', ha poi aggiunto facendo riferimento al Recovery fund. La democrazia rappresentativa è ormai "zoppicante" e si potrebbero estrarre "a sorte" i rappresentanti dei cittadini nelle istituzioni, anziché andare a votare. Lo dice il cofondatore del M5S Beppe Grillo, durante un dibattito on line con il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli e con l'imprenditore fiammingo Gunter Pauli.

Published in Economia & Finanza

Non è una novità che Beppe Grillo e il MoVimento 5 Stelle guardino con simpatia le dittature dell'Alba Latinoamericana: I Castro, i Maduro, il Venezuela Madurista e Chavista è da sempre il loro modello, infatti una loro delegazione nel 2017 fu ospite di Maduro a Caracas per la Commemorazione di Hugo Chavez, guidata da Malio Di Stefano. Hanno sempre votato contro le sanzioni UE al Regime di Maduro in Europa e in Italia contro ogni forma di condanna alla dittatura del Venezuela. Il loro Governo Conte è l'unico fra i Paesi fondatori dell'Unione Europea a non aver riconosciuto Juan Guaidó Presidente ad Interim del Venezuela.

Published in Nazionale

Documento nelle chat dei parlamentari grilline contro il presidente dell'Associazione 'Rousseau': è arrivato il momento che decida tra un ruolo politico e la figura di fornitore di servizi.

Gira un documento nelle chat parlamentari del Movimento 5 stelle.

Published in Nazionale

A dieci mesi dalla fine del suo mandato, la prima cittadina anticipa la sua scelta ai consiglieri M5s. Ma c'è ancora il nodo del doppio mandato, decideranno gli iscritti su Rousseau. Orlando: 'La Capitale merita di più, il Pd lavora per costruire un progetto alternativo'. Giorgia Meloni FdI I bus in fiamme e le aziende che scappano, ma solo la Raggi non si accorge di come è ridotta Roma. Ci vuole un Sindaco della Capitale all'altezza della Capitale.

Published in Nazionale

Il Garante del M5S ironizza: "Il meno peggio". Sul candidato di coalizione resterebbero le perplessità del ministro, che non avrebbe mandato giù le critiche espresse in passato dal cronista, ma non si opporrà all'indicazione.Dopo le indiscrezioni che parlavano dei dubbi di una parte dei pentastellati sul suo nome, il capo politico M5s ha sentito il candidato che dovrebbe correre per il Movimento e il Pd. Il giornalista: 'Sono compatti' .

Published in Nazionale
Venerdì, 24 Gennaio 2020 17:25

Luigi Di Maio dimite como líder del M5S

Luigi Di Maio renuncia a la presidencia del MoVimiento Cinco Estrellas (M5S), aliado del gobierno del premier Giuseppe Conte en coalición con el Partido Democrático (PD).

Published in Política esp

Ombra "Dibba" su leadership. E' già scontro su Stati generali

Published in Nazionale

Il capo politico del M5S Luigi Di Maio e il garante e fondatore del Movimento, Beppe Grillo, si sono incontrati questa mattina a Roma. I due - si legge in una nota - hanno discusso a lungo del nuovo corso governativo del M5S apertosi a seguito delle politiche del 2018. “Non possiamo essere gli stessi di prima, dobbiamo guardare avanti con grande entusiasmo”, hanno sottolineato.

Published in Attualità

Un partito del 'no' per arginare la voglia di urne di Matteo Salvini. A rompere gli argini nella giornata di ieri è stato Beppe Grillo, sceso nuovamente in campo dopo aver scelto le retrovie Cinquestelle per un appello lanciato alle forze politiche sul Blog: "Altro che elezioni, salviamo il Paese", la proposta del fondatore pentastellato che, promette, si "eleverà" per salvare l’Italia "dai nuovi barbari". D'altra parte, ha spiegato, "non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Un complesso di Edipo in avvitamento che è soltanto un’illusione". Un appello accolto (e rilanciato) con entusiasmo dal capo politico Cinquestelle Luigi Di Maio, che ieri du Facebook commentava: "Beppe è con noi ed è sempre stato con noi! Il vero cambiamento è il taglio dei parlamentari. Le vere elezioni si fanno con 345 poltrone in meno. Serve cambiare. E subito!".

 
Published in Nazionale
Martedì, 23 Ottobre 2018 00:00

Battuta di Grillo sull'autismo, è bufera

Non solo il Capo dello Stato, le agenzie di rating ed il partito democratico. Il fondatore del M5S Beppe Grillo, durante il suo intervento alla kermesse stellata tenutasi nel weekend a Roma, ha tirato in ballo anche le persone affette da autismo e sindrome di Asperger sollevando ben presto un polverone di polemiche. "Chi siamo? Siamo pieni di malattie nevrotiche, siamo pieni di autistici, l'autismo è la malattia del secolo - ha sostenuto il garante grillino durante il suo discorso al Circo Massimo - L'autismo non lo riconosci, per esempio è la sindrome di Aspenghen (sic)".

Published in Attualità

Utenti Online

Abbiamo 1143 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine