ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

“Quasi 3 milioni di euro sono andati in fumo. Fondi europei che servivano per avviare delle strutture socio educative in un quartiere che ne ha grande bisogno come i Tamburi di Taranto. I soldi sono stati utilizzati, ma nessun centro diurno, nessuna comunità alloggio è stata aperta.

“La Commissione Juncker ancora una volta mostra il suo vero volto: anziché tagliare sprechi e privilegi si accanisce sulle risorse riservate a Regioni e cittadini.

Published in Economia & Finanza

Riceviamo e pubblichiamo. “Fare chiarezza sulle eventuali ricadute ambientali e sanitarie provocate dalle emissioni prodotte dal cementificio Cementir di Taranto, in particolare dal co-incenerimento nei forni”.

La Commissione europea “segue attentamente” il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia e “ha già espresso la propria preoccupazione in merito al basso livello di attuazione del PSR” e dei pagamenti da parte dell’AGEA, “chiedendo provvedimenti correttivi”.

Published in Economia & Finanza

Chiarire se e con quali modalità è stata effettuata la valutazione di incidenza, se siano stati emessi ordini di demolizione e se tali ordini siano stati eseguiti, e se sia stata presa in considerazione la presenza del rischio incendio dell’area.

Published in News Ambiente

Lo rivela il commissario Karmenu Vella in una lettera all'eurodeputata M5s Rosa D'Amato “La questione della contaminazione del Mar Piccolo” a Taranto “deve essere affrontata dalle autorità italiane competenti” e per questo la Commissione europea ha scritto a tali autorità per avere “una risposta”.

Published in Cronaca

“Gli investimenti in infrastrutture devono essere fuori dai vincoli di bilancio dell’Ue. A Bruxelles si sta giocando una partita importante per il futuro dei trasporti italiani e non accetteremo che la nostra economia e la nostra sicurezza, a partire dal mantenimento dei nostri  ponti e delle nostre strade, siano messe a rischio per colpa  dell’austerity.

Published in Cronaca

“La nazionalizzazione di Autostrade per l’Italia non è una idea da Prima Repubblica, ma una realtà presente in tutta Europa oggi.

Published in Attualità

"E' costato quasi 2 milioni di fondi europei, ma il centro di selezione dei rifiuti indifferenziati di Castellaneta, nei pressi dell'ex discarica DISECO, non è mai entrato in funzione.

Published in News Ambiente

"Ho presentato un'interrogazione alla Commissione europea per sapere se le Ferrovie Appulo Lucane stiano violando il Regolamento Ue relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto.

Published in Economia & Finanza

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1548 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa