ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Jordan Bardella, presidente del Rassemblement National di Marine Le Pen, punta alla poltrona di primo ministro. I gaullisti si spaccano senza manco avere il tempo di scindersi. A sinistra Melenchon fa un passo di lato e il redivivo Hollande deve convivere con la gauche più estremista. Macron fa un azzardo nell'azzardo.

Published in Attualità

Il presidente propone un 'patto' con chi dice no ai blocchi estremi, e vuole convincere i francesi: "Il Rassemblement National è inadeguato".

Published in Attualità

Il Rassemblement national della leader francese fa sapere che non siederà più con il partito tedesco di estrema destra nella prossima legislatura. E l'alleato italiano Matteo Salvini si accoda poco dopo.

Published in Nazionale

Acque agitate nel centrodestra il giorno dopo l'evento dei sovranisti di Identità e democrazia a Firenze. 

Published in Nazionale

La leader della destra francese al raduno del Carroccio: "Difendere la nostra civiltà contro ondata migratoria organizzata". Il vicepremier la accoglie - "un'alleata e un'amica" - e poi assicura: "Il governo durerà cinque anni, non un minuto di meno." 

Published in Attualità

Video della leader dell'estrema destra francese: "Insieme per la libertà e per la democrazia dei nostri popoli e delle nostre nazioni." 

Published in Economia & Finanza

Le alleanze in Europa aprono un nuovo terreno di scontro tra i due vicepremier dopo la tassazione degli extraprofitti delle banche e la privatizzazione dei servizi dei porti, che vedono su fronti opposti i leader di Lega e Forza Italia. 

Published in Nazionale

Botta e risposta sulle alleanze in vista delle prossime europee. Il leader della Lega ribadisce la determinazione a costruire una casa comune del centrodestra alternativa ai socialisti. Il reggente azzurro pensa ad una maggioranza composta da popolari, conservatori e liberali. 

Published in Nazionale

I risultati del secondo turno, senza precedenti sotto la Quinta Repubblica, sollevano chiaramente la questione della capacità di Emmanuel Macron di poter governare e far passare le riforme promesse, in particolare quella delle pensioni. Si apre un delicato periodo di trattative a tutti i livelli per suggellare alleanze, rimpasto di governo e negoziare posizioni di responsabilità nella nuova Assemblea. La festa degli elettori di Nupes. 

Published in Cronaca

Larga affermazione con il 58,55% dei voti, la leader della destra arriva al 41,45% ma perde ancora al ballottaggio. Il discorso della vittoria sotto la Tour Eiffel, il capo dello Stato è arrivato accompagnato dalle note dell'inno europeo, circondato dai giovani: "Risponderò alla rabbia del Paese". Alto l'astensionismo, stimato al 28%. I partiti si preparano alle elezioni legislative di giugno, l'opposizione spera nella rivincita. 

Published in Estera

Utenti Online

Abbiamo 548 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine