ANNO XII  Aprile 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Assad manda le sue truppe in soccorso dei curdi assediati da Ankara. Mentre si intensificano i bombardamenti su Ghoutha, ultima roccaforte dei ribelli

Published in Estera

Riceviamo e pubblichiamo - Cosa sta succedendo nel nord-ovest della Siria, in quel lembo di territorio che confina con la Turchia e con l’Iraq e che dall’eroica resistenza di Kobane alle bande nere dello Stato Islamico conosciamo ormai col nome di Rojava?

Come agisce questa "flotta" di mezzi senza pilota, formata da 112 mini droni da ricognizione e più di 50 droni da guerra che possono operare da altezze vicine a quelle raggiungibili da aerei da trasporto passeggeri

Published in Estera

È salito ad almeno 17 morti il bilancio dell'attacco portato ieri sera contro un ristorante turco di Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. Lo rende noto il governo del paese dell'Africa occidentale

Published in Attualità

Alla vigilia dell'anniversario del tentato golpe del 2016 la Turchia è teatro della più grande manifestazione di massa contro Recep Tayyp Erdogan degli ultimi anni.

Published in Estera

ANKARA – E’ arrivato a 500.000 ed è in continua ascesa il numero dei rifugiati che in Turchia stanno ricevendo assistenza mensile in contanti attraverso un innovativo programma di aiuto.

Published in Estera

Ultimora sentita al tg e non ancora ripresa dalle agenzie italiane. Un elicottero sarebbe caduto per motivazioni legate alle intemperie. 

Published in Estera
Lunedì, 17 Aprile 2017 08:04

Turchia, la democrazia è morta

Il voto in Turchia al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che dichiara la vittoria, anche se con un risicatissimo vantaggio è un monito per chiunque pensi all’uomo solo al comando.

Published in Politica

Non lo si può certo considerare un trionfo ma alla fine Recep Tayyip Erdogan ha vinto. I “Sì” al referendum costituzionale sul presidenzialismo in Turchia sono stati il 51,22% contro il 48,7 dei “No”. In pratica i favorevoli sono stati 24 milioni 325 mila, i ‘no’ 23 milioni 170 mila.

Published in Estera

ROMA – Domenica 16 aprile i turchi sono chiamati a votare per unreferendumche, se darà ragione alla riforma diErdogan, potrebbe spingere la Turchia verso una strada molto rischiosa:un indebolimento del sistema democratico, a cui potrebbe seguire un inasprimento dei conflitti interni nonché un definitivo divorzio da Bruxelles.

Published in Estera

Utenti Online

Abbiamo 1642 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa