ANNO XIV Marzo 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 28 Gennaio 2020 06:57

Pulsano (Taranto) – Di Lena punzecchia il Comune sulla scelta di autovelox e la richiesta del 5 per mille per i servizi sociali

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Doppia interrogazione del consigliere di opposizione Angelo Di Lena, recentemente approdato alla lega di Salvini Ecco le interrogazioni.

 

IL COMUNE DI PULSANO DELIBERA UN ATTO DI INDIRIZZO DI GARA D’APPALTO PER LA FORNITRA E GESTIONE DI APPARECCHI AUTOMATICI PER IL RILEVAMENTO DELLE INFRAZIONI STRADALI.

IL CONSIGLIERE DI OPPOSIZIONE ANGELO DI LENA RILEVA LA MANCANZA DEI PRESUPPOSTI NECESSARI PREVISTI DALLA CIRCOLARE MINNITI DEL LUGLIO 2017 E INTERROGA IL SINDACO.

Il consigliere Angelo Di Lena non ci sta ad accettare questo modo di operare del comune di Pulsano in materie di sistemi di rilevamento della velocità.

E’ lui stesso a spiegare il perché:

“La determina n 11 del 6 febbraio 2017 aveva prorogato l’affidamento del sevizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle apparecchiature elettroniche del rilevamento della velocità senza constatazione immediata e Photored con i rispettivi servizi annessi fino alla data del 7 Febbraio 2020.

In data odierna sono venuto a conoscenza della delibera di giunta n.17 del 21 Gennaio 2020 avente ad oggetto l’espletamento di una gara inerente la fornitura e gestione di apparecchi automatici per il rilevamento delle infrazioni al codice della strada comprensivi di sevizi complementari.

Tutto ciò appare alquanto anomalo in quanto ad oggi il Prefetto di Taranto non ha ancora emanato il nuovo decreto prefettizio che dovrà annoverare i tratti di strada che corrispondono a quanto citato dalla circolare Minniti del 21 Luglio 2017.

Dalla documentazione in mio possesso inviata dal comando di polizia municipale di Pulsano del 14 Novembre 2019 appare evidente la mancanza del requisito fondamentale per l’installazione degli autovelox sulla strada comunale “Viale dei Micenei “.

Più precisamente l’elevato tasso di incidentalità riferito all’ultimo quinquennio oltre ad essere in corso ulteriori verifiche inerenti la classificazione della sopra citata strada comunale così come previsto dal codice della strada.

Quindi mancano i presupposti per deliberare.

Tutto ciò appare ancora più grave se si considera che oltre alla richiesta di inserimento di viale dei micenei “ ex sp122” il comune di Pulsano nella nota del 14 Novembre 2019 richiede l’inserimento nel nuovo decreto prefettizio di altri tratti di strada quali :

-Viale Costantinopoli ( sp109) ,

-via Umberto I ( sp 112) ,

-Via Crocifisso ( sp 108) non allegando alcun documento richiesto dal Prefetto nell’osservatorio del 27 Settembre, nello specifico relazione dettagliata sugli incidenti registrati nell’ultimo quinquennio, report sui volumi di traffico e report inerenti le difficoltà operative nel procedere alla contestazione immediata delle violazioni per eccesso dei limiti di velocità.”

°°°°°°°°°°°°°°°°°

IL COMUNE DI PULSANO CHIEDE AI CITTADINI DI VERSARE IL 5 x MILLE AI SERVIZI SOCIALI. LE CONSIDERAZIONI DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI PULSANO ANGELO DI LENA.

Il comune di Pulsano ha chiesto ai cittadini del paese di versare il 5 x mille ai servizi sociali del comune per garantire ulteriori servizi in più per i minori.

Su questa opzione è intervenuto il consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena che ha espresso le sue considerazioni.

"La scelta del sindaco di Pulsano non mi vede favorevole e serve solo per arricchire le casse del comune.

Come se nn bastassero i prezzi più alti della provincia di Taranto per la Mensa Scolastica e i prezzi fissi per lo scuolabus senza tenere conto dei parametri isee.

Ed allora non è giusto chiedere ancora di più alle tasche della cittadinanza.

Occorre che il sindaco e gli assessori prima di chiedere ridimensionino i prezzi di questi servizi.

Serve un atto di buona volontà”.

 

 

Read 233 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1038 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa