ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 11 Maggio 2020 04:45

Pulsano (Taranto) – Angelo Di Lena lascia la Lega di Salvini con pesanti accuse

Written by 
Rate this item
(0 votes)

“Programma del gruppo Lega non più in sintonia con il mio modo di fare politica “. Di Lena ha abbandonato il gruppo provinciale della Lega. “Mesi addietro sono stato pregato di entrare nel partito della lega per dare il mio contributo nella segreteria provinciale e portare avanti un progetto a favore dei meridionali e dei pulsanesi.

Mi era stato chiesto di fornire la mia esperienza a vantaggio della collettività jonica.
In un momento di crisi dei partiti e delle ideologie tradizionali ho accettato questo incarico perché mi era stata data l’opportunità di dare voce alle fasce più deboli della popolazio­ne, dei giovani, dei disoccupati  e contavo di poter portare avanti la mia politica.
Mi batto da anni per il rifacimento delle strade e delle pro­blematiche degli autovelox, del turismo, sempre dai banchi della opposizione.
Ciononostante dal giorno del mio ingresso nel gruppo politico della lega  ho notato intorno a me un partito che non rispettava i programmi prospettati e deludeva le mie aspettative e le aspettative dei meridionali.
Per questo oggi prendo questa decisione – spiega il Consigliere Di Lena in una nota – dopo averla ponderata.
Lascio un incarico prestigioso, malgrado sia stato invitato a ripensarci dai vertici del partito, perché credo che un uomo debba anzitutto anteporre i propri valori e le proprie idee alla poltrona.
Chi mi conosce sa che non sono mai stato attaccato alle poltrone e non ho mai fatto  sconti sulla legalità e la difesa del cittadino che sono per me valori imprescindibili, neanche in questi otto mesi in cui ho fatto dura opposizione contro la maggioranza del Sindaco Lupoli targata Lega all’interno  Comune.
La responsabilità mi ha portato sempre ad anteporre gli interessi della comunità ai miei personali e del partito, entrando in conflitto anche con il Sindaco leghista e con la lega di Pulsano.
Oggi più che mai non mi riconosco nella classe dirigente di Pulsano che ci sta portando alla rovina.
Continuassero a servire la lega loro.
Preferisco continuare il mio impegno civico in politica.
Non credo che i problemi di Pulsano e terra ionica possano essere risolti dalle persone che rappresentano la Lega.
Auguro comunque un buon lavoro a tutti e ad alcuni il raggiungimento delle proprie ambizioni personali.
Io continuerò a lavorare  per il bene di Pulsano e per la Terra ionica  a disposizione come sempre dei cittadini” .

Read 218 times

Utenti Online

Abbiamo 1199 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine