ANNO XVIII Giugno 2024.  Direttore Umberto Calabrese

Il presidente Lorenzo Fontana nell'incontro di fine anno con la stampa snocciola i numeri di 14 mesi di lavoro in Aula. 204 sedute e 79 leggi approvate, di cui una costituzionale. 

Published in Nazionale

I ragazzi, che aderiscono alla rete 'Roma scuola e lotta', chiedono di istituire un tavolo al ministero per discutere della riforma Valditara. 

Published in Nazionale

Cerimonia funebre laica a Montecitorio. Mattarella e Meloni in prima fila. Tante le personalità presenti in Aula, tra cui i presidenti di Francia e Germania, Macron e Steinmeier, accolti dalla signora Clio.  Sul piazzale il feretro avvolto nel tricolore salutato da una folla di cittadini e dall'inno nazionale. 

Published in Nazionale

Il presidente del Consiglio a Montecitorio risponde a interrogazioni sulle ultime tragedie avvenute nel Mediterraneo, sugli obiettivi climatici stabiliti dall'Unione Europea, sulla ratifica della riforma del Mes e sul sostegno del settore automobilistico. 

Published in Nazionale

Che il malumore sia diffuso lo dimostra anche il voto della scorsa settimana alla Camera sul decreto Ucraina che prevede anche l'invio di armi, dove si sono registrate numerose assenze. 

Published in Economia & Finanza

La Monnalisa della Camera è sicuramente una copia della più famosa opera esposta al Louvre, ma alcuni vi scorgono la magica mano del maestro da Vinci. 

Published in Cultura

Conte parla in un'Aula semideserta, solo in 100 ad ascoltare il premier. Intanto Fico non esclude il voto a distanza tra le possibili soluzioni.

Published in Nazionale

La filiera dello svapo di tutta Italia manifesterà dinanzi Montecitorio: presenti anche le attività tarantine  C’è grande tensione tra i commercianti, produttori e consumatori di sigaretta elettronica.

Published in Economia & Finanza

ROMA –  Per fermare il trattato di libero scambio con il Canada (Ceta)  sono migliaia gli agricoltori in piazza Montecitorio. In Parlamento ne è in discussione la ratifica.

Published in Nazionale

Segno dei tempi e di questa Europa che attraversa un vento di antieuropeismo. Così mentre Mattarella celebra dentro Montecitorio i trattati di Roma: “"I padri dell’Europa, che dettero vita ai Trattati, con il consenso democratico dei loro Paesi, non erano dei visionari bensì degli uomini politici consapevoli delle sfide e dei rischi, capaci di affrontarli", fuori la Lega Nord manifesta contro.

Published in Politica

Utenti Online

Abbiamo 609 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine