ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 10 Ottobre 2019 00:00

Cosa c'è dietro un piatto di meatballs

Una tv italiana realizza un programma per cercare gli ‘italiani puri’ partendo dalla scelta di piatti. Il risultato? Supponenza, arroganza e scarsa conoscenza.

Published in Costume & Società

Leonard Kleinrock confessa che solo con l'arrivo delle email capì l'importanza delle persone in quella che all'inizio era solo un rete di computer. Poi sono venuti i virus, lo spam, la pedofilia e le fake news 

Lunedì, 30 Settembre 2019 03:11

Facebook ha iniziato a nascondere i "mi piace"

La sperimentazione è partita dall'Australia e ancora non si sa se verrà allargata a nuovi Paesi e se diventerà permanente

La delicata vicenda giudiziaria di Bibbiano, delicata vivaddio perché ci sono bambini, viene spesso indicata come spartiacque di un atteggiamento della stampa pro-sinistra.

Published in Nazionale

"Abbiamo bisogno di un cambiamento radicale nel rapporto di forza tra queste piattaforme e il pubblico. L'età di inadeguata autoregolamentazione deve finire", ha dichiarato Damian Collins, il presidente della Commissione sul digitale, la cultura, Media e sport della Camera dei Comuni (DCMS).

In tempo di malanni invernali, gli esperti dell'Istituto superiore di sanità 'smontano' una fake news che vede protagonista la cipolla: posta vicino al letto, non previene il raffreddore.

Published in Salute & Benessere

Lo scopo è sconfiggere la disinformazione sul web con l'impegno, tra l'altro, a tagliare le entrate pubblicitarie per alcuni account e siti web che diffondono bufale

DL Dignità. Stefàno (PD): "È il metro con cui misurare la distanza siderale tra la propaganda a 5 stelle del governo giallo-verde e le sue effettive decisioni politiche"

Published in Attualità

All news è fake diceva McLuhan nel 1969. Fake News: regole e limiti dell’algoritmo è stato l’argomento dell’Atelier di Intelligenza Connettiva organizzato dall’Osservatorio TuttiMedia che si è svolto il 18 luglio alla FIEG. Franco Siddi presidente dell’Osservatorio TuttiMedia ha voluto riunire “Tutti i media” per un confronto sulla criticità dell’oggi: le bufale.

L'ennesimo oltraggio per Josepha, dopo quello di essere stata 48 ore in mare, arriva dall'odio web: "è una naufraga ma con smalto". Post pieni di odio all'indirizzo della migrante camerunense, salvata dagli operatori di Open Arms, e corredati da foto di Josepha con smalto rosso e braccialetti. Da lì la montatura virale: "è un'attrice", "non c'è stato alcun naufragio".

Published in Attualità

Utenti Online

Abbiamo 1105 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine