ANNO XI  Febbraio 2017.  Direttore Umberto Calabrese

 

È partito il countdown per La Notte degli Oscar 2017, che verrà trasmessa in diretta esclusiva per l'Italia su Sky, nello specifico su Sky Cinema Oscar HD (canale 304 di Sky) e in chiaro su TV8 (tasto 8 del telecomando) domenica 26 febbraio dalle 22.50 con il Red Carpet e tutte le premiazioni live da Los Angeles. 

"Ieri il mio sogno è morto. Dopo l'euforia della scorsa stagione e dopo esserci laureati campioni della Premier League, tutto ciò che sognavo era restare con il Leicester, il club che amo, per sempre. Purtroppo non è stato così". E' l'amara riflessione di Claudio Ranieri in un comunicato diffuso all'indomani della decisione del club inglese di esonerarlo.

ROMA – Ecco le scadenze del congresso Pd. Per la presentazione delle candidature a segretario nazionale c’e’ tempo entro le ore 18 del 6 marzo prossimo.

In alto la scritta “Oui on pont”, ovvero “Yes we can”, il celebre slogan che nel 2008 portò Barack Obama a conquistare la Casa Bianca. Sullo sfondo, la bandiera francese. Al centro, il volto del primo presidente afroamericano degli Stati Uniti. Questi i manifesti che, in piena campagna elettorale per le presidenziali, sono apparsi in questi giorni sui muri di Parigi. Lo scopo è raccogliere firme per una petizione online che chieda a Obama di correre per l’Eliseo, a fronte di un’offerta di candidati che non deve essere considerata soddisfacente da molti transalpini, dato il successo che l’hashtag #Obama2017 sta riscuotendo su Twitter.

“I francesi sono pronti a fare scelte radicali. Questo è un bene perché abbiamo un'idea radicale da offrire loro”,  è la tesi degli organizzatori, “Barack Obama ha completato il suo secondo mandato come presidente degli Stati Uniti il ​​21 gennaio, perché non lo noleggio come presidente per la Francia?”. Le ragioni? “Barack Obama ha il miglior curriculum in tutto il mondo per il lavoro. Perché è ancora possibile votare per un presidente e non contro un candidato. Perché in un momento in cui la Francia si appresta a votare in massa per l'estrema destra, possiamo ancora dare una lezione di democrazia al mondo con l'elezione di un presidente francese straniero”.

Oui on peut ... (?)  

 

L’obiettivo dichiarato è arrivare a un milione di firme entro il 15 marzo per convincere l’ex presidente degli Stati Uniti a sfidare Macron, Fillon e Le Pen a maggio e dar vita così “alla Sesta Repubblica per far uscire la Francia dal suo letargo”.

 

E, per quanto l’iniziativa sia scherzosa, la veste è assolutamente professionale. C’è un sito internet dedicato (http://www.obama2017.fr/), c’è un kit per i social network, con tanto di immagine di copertina, e c’è un indirizzo mail al quale chiedere informazioni. “Vogliamo solo far riflettere gli elettori, scuotere la nostra politica e far sognare tutti”, ha risposto uno dei curatori della campagna contattato da Mashable, “ci siamo ritrovati a sognare che ciò possa accadere, che il mondo politico ci possa offrire di nuovo una personalità da ammirare, qualcuno che ci consenta di guardare al futuro con serenità”. (agi)

Non è vero che gli uomini sudano più delle donne: le strategie messe in atto dall'organismo per regolare la temperatura corporeanon dipendono dal sesso, ma dalla taglia. Sudare non sarebbe cioè una questione di genere, bensì di dimensioni. A risolvere il rebus è uno studio pubblicato su 'Experimental Physiology', condotto da un team della University of Wollongong australiana e del Mie Prefectural College of Nursing giapponese. Secondo i ricercatori, a sudare maggiormentedurante un esercizio fisico di pedalata sono le persone più grasse, maschi o femmine non importa, mentre in quelle più magre la regolazione del 'termostato interno' avviene attraverso l'aumento della circolazione superficiale a livello cutaneo, piuttosto che tramite la perdita di liquidi corporei.

L'esperimento ha riguardato 36 maschi e 24 femmine, tutti sottoposti a 2 sessioni di attività fisica:una di esercizio leggero, l'altra di sport moderato. Le condizioni di temperatura (28°C) e umidità (36%) erano tali per cui l'organismo sarebbe stato in grado di termoregolarsi producendo sudore o incrementando la circolazione superficiale. Gli autori hanno così osservato che a sudare di meno erano gli uomini e le donne più magri, con una maggiore superficie per chilogrammo di massa corporea.

"Si è a lungo ritenuto che il sesso influenzasse il flusso di sangue o il sudore durante uno stress termico - commenta il coordinatore dello studio, Sean Notley -. Abbiamo invece scoperto che la risposta dell'organismo, in condizioni ambientali in cui il corpo è in grado diregolare correttamente la propria temperatura interna, è genere-indipendente". Il sudore, in poche parole, è politicamente corretto: maschi e femmine hanno pari opportunità di restare 'asciutti', purché snelli.

   

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine

Il Comune di Taranto ha fatto richiesta dei fondi messi a disposizione dalla legge 232/2016 (legge di Bilancio 2017) per l’edilizia scolastica? 

TARANTO - Il segretario provinciale Uilm Taranto Antonio Talò interviene alla vigilia dell'incontro al Mise sulla vertenza Ilva: “No agli esuberi, chiarezza su piano ambientale ed industriale”

Se l’Italia è da tempo uno dei principali produttori di biogas in agricoltura, quarta al mondo dopo Germania, Cina e Stati Uniti, con una potenza elettrica installata di oltre 1000 megawatt (equivalenti a 2,4 miliardi di metri cubi di gas naturale), da un punto di vista qualitativo, il modello e disciplinare di produzione promosso dal Consorzio Italiano Biogas, denominato ‘Biogasdoneright’ (Biogas fatto bene), sembra avere pochi eguali al mondo.

La qualità dell'acqua distribuita da Acquedotto Pugliese proveniente dall'invaso del Pertusillo e potabiiizzata nell'omonimo impianto industriale situato a valle dello stesso, è buona.

Sabato, 25 Febbraio 2017 00:00

Il nome Policarpo

Written by

Oggi, 23 febbraio 2017, ore 8,34, festeggio i menei di san Policarpo, vescovo di Smirne. Era ricordato nel vecchio Calendario il 26 gennaio secondo Piero Bargellini, Mille Santi del giorno.

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

Nuovo soggetto politico

Utenti Online

Abbiamo 954 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine