ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Non v'è alcun dubbio la Lega finalmente pagherà quanto dovuto allo Stato per i soldi spariti (49 milioni), ma il debito è trasferito alle generazioni future, quasi 80 anni per estinguere 456 rate di "appena" 100 mila euro l'anno.

Published in Attualità

Gli articoli di Repubblica e Corriere. Giorgetti: "Non ne sappiamo nulla. Se trovano qualcosa, sarà una curiosità anche per noi. A Lussemburgo non ci sono stato in vita mia". Un faro sull'associazione 'Più Voci'

Published in Attualità

Le vicende della 'banchina' di cui Denis Verdini è stato presidente per 20 anni, e dei contributi del fondo dell'editoria percepiti dai suoi giornali 

Published in Cronaca

In una lettera, Riparti il futuro, il network che si batte contro la corruzione manda un messaggio "la corruzione continua a essere su tutti i giornali, tra scandali e impegni di governo. Facciamo il punto su quello che è successo e, soprattutto, su quello che vorremmo vedere succedere presto".

Il Superiore Tribunale di Giustizia ha bocciato la nuova richiesta di scarcerazione presentata dai legali dell'ex presidente

Published in America latina

I politici vicini alle persone finite in manette anche i partiti del cambiamento, e la Lega si difende: "Diamo fastidio, siamo attaccati sul fronte giudiziario"

Published in Attualità

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

Published in Cronaca

Anche il vicepresidente del Consiglio Regionale, Adriano Palozzi(Fi), l'imprenditore Luca Parnasi e il presidente di Acea Luca Lanzalone fra le nove persone arrestate oggi dai carabinieri -sei in carcere e tre ai domiciliari - nell'ambito di un'indagine sulle procedure per la realizzazione del nuovo stadio della Roma.

Published in Cronaca
Sabato, 14 Aprile 2018 13:55

Brasile: Lula resta in carcere

Il Supremo Tribunale Federale (Stf) brasiliano ha posticipato almeno fino alla prossima settimana il suo esame della costituzionalità delle incarcerazioni di imputati giudicati colpevoli anche in secondo grado, una decisione che rende dunque impossibile la scarcerazione dell'ex presidente Lula da Silva, in carcere dallo scorso sabato per scontare una pena di 12 anni per corruzione e riciclaggio.

Published in America latina

L'ex presidente brasiliano deve scontare una condanna a 12 anni per "corruzione passiva". L'esecuzione della pena gli impedisce di correre alle prossime presidenziali, alle quali risulta essere il candidato favorito.

Published in America latina

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1425 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa