Agorà Magazine

L’agorà Virtuale

Riprendi il tuo spazio

venerdì 20 luglio 2007 di Nunzia Auletta


Lettori unici di questo articolo: 1640

Nel festeggiare oggi l’apertura di questa Agorà Virtuale, punto d’incontro di idee, culture, esperienze e creatività non si può fare a meno di ricordare il percorso che ci ha portato a questa avventura.

Sorprende ancora come sia possibile concepire con spontaneità questa piazza multimediale, questa redazione diffusa, accessibile senza limiti di tempo e di spazio.

La memoria mi porta lontano, almeno 15 anni indietro quando professionista alle prime armi, lavoravo in una rivista specializzata in management in America Latina.
La nostra redazione, in cui passavamo la giornata in più di venti persone, era particolarmente moderna: fornita di bellissimi ed amichevoli Apple McIntosh connessi in rete, registratori e cassette per l’interviste, macchine fotografiche e rullini, fax e centralina telefonica.
Per i temi internazionali, avevamo un accordo con The Economist, la prestigiosa rivista inglese, che ci permetteva di selezionare e tradurre tre articoli di ogni edizione settimanale. Lo facevamo con notevole ritardo, perché dovevamo aspettare che arrivasse la rivista, in carta ed inchiostro, per posta internazionale. Per il testo riuscivamo a risolvere, ma le immagini erano un problema. Non c’era lo scanner. Sceglievamo immagini dal nostro archivio, una stanza in cui tenevamo la scatole con tutti i negativi, diapositive e fotografie.

Il primo contatto con Internet è stato attraverso Compuserve, un servizio a pagamento, molto complicato nell’uso, che permetteva l’accesso ad alcune limitate basi di dati, sull’andamento delle borse internazionali e sugli indicatori economici. Lo usavamo poco, non ci fidavamo.

Incredibile pensare a tutto quello che non avevamo allora. I cellulari erano degli apparecchi enormi, con pochissime funzioni e riservati a un gruppo che guardavamo con sdegno. Mai possibile che si debba portare il telefono ovunque? Ma che snobbismo!
Niente e-mail, sms, mms, fotografie o video digitali. Comunicavamo poco.
L’informazione era lenta. La redazione era lenta.

Internet era ancora una rete utilizzata soprattutto da accademici e ricercatori. Non c’erano chat, forum, blog, voip, teleconferenze, e-commerce, e-learning, giochi e mondi virtuali.
Oggi, ci affacciamo in un mondo con più di un miliardo de utenti, di cui 321 milioni in Europa: una penetrazione del 40%. Nel nostro navigare nelle rete possiamo scegliere tra 70 milioni di siti .com, 10 milioni .net, 6 milioni .org e milioni di altri domini.
In Italia, gli utenti che si connettono da casa sono 17 milioni, di cui almeno 5 milioni lo fanno quotidianamente.

Non c’è piazza che possa contenere tanta gente, solo una piazza virtuale. Una strana combinazione di individualismo e comunità, di apparire pubblico ed esperienza solitaria. Ognuno davanti al proprio computer, con identità vere o personalità proiettate, a cercare informazione, a comunicare, a giocare, a comprare, ad incontrarsi, ad affacciarsi su nuovi mondi, soltanto ad un click di distanza. Viaggiamo a tempo di internet, dove pochi secondi di attesa ci sembrano un’eternità.

In questo scenario, apriamo un nuovo indirizzo, questo Agorà Magazine, che vorremmo far diventare la vostra piazza, dove fermarvi a discutere, dove condividere le vostre idee, dove dar notizia di quello che succede nella vostra città, nella vostra dimensione sociale e culturale.
Vi invitiamo a scrivere, a riprendere il vostro spazio. Vogliamo che portiate la vostra creatività, le vostre riflessioni, preoccupazioni ed esperienze.

Non poniamo limiti di appartenenza o di ideologia, non por qualunquismo, ma perché crediamo nel rispetto reciproco, nel valore di ogni punto di vista e nella dialettica costruttiva.

Lo spazio di Agorà è il vostro spazio. E’ una comunità che cresce e che si moltiplica.

Nel darvi il benvenuto, ci auguriamo che possiate esplorare, conoscere e condividere i temi, le idee e i progetti che vi stanno a cuore.


Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 16584158

Registrato al Tribunale di Roma n° 358/2007 del 27 luglio 07 Edito da Ass.ne Spazio Agorà CF/IVA 97467680589
Diretto da: Umberto Calabrese
Webmaster and Powered by: ArteCA
web marketing

     RSS it RSSPrimo Piano RSSArchivio Luglio 07 RSSAgorà riprendi il tuo spazio, Numero 0, 20 luglio (...)   ?

Creative Commons License