Agorà Magazine
Italiani all’Estero

La Riforma Gelmini alla Codazzi di Caracas

lunedì 12 marzo 2012 di Redazione Cultura


Lettori unici di questo articolo: 734

Dal 1 settembre 2010 è entrata in vigore in Italia, la riforma del secondo ciclo di istruzione e formazione. Cambia il volto della Scuola Secondaria di Secondo Grado per offrire un panorama più chiaro per le scelte delle famiglie e per dare ulteriori opportunità ai giovani, chiamati ad esercitare il proprio diritto-dovere all`istruzione e alla formazione, fino al conseguimento di un titolo di studio. L`obiettivo fondamentale di tale riforma (Riforma Gelmini) è semplificare il panorama di decine di percorsi, che si sono costituiti grazie anche alla quota di autonomia delle istituzioni scolastiche. In cambio il nuovo ordinamento prevede un curricolo più snello, potenziando invece le discipline che caratterizzano i singoli indirizzi.

I Decreti Ministeriali 4269 e 4270 (del 4 agosto 2010) del Ministero degli Affari Esteri e dell`Istruzione, dell`Università e della Ricerca, ribadiscono che tutti i licei statali/paritari all`estero hanno durata quadriennale, e stabiliscono che debbono conformare i propri percorsi secondo i nuovi piani di studi. È per questa ragione che anche la Scuola italiana in Venezuela, specialmente il Liceo Scientifico “Venezuela” si mette a regime, avviandosi verso un nuovo indirizzo Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate, per consentire ai propri alunni un percorso di studi in cui vengono potenziate le materie scientifiche.

JPEG - 3.7 Kb
Presentazione alla Codazzi di Caracas della applicazione Riforma Gelmini

L`iniziativa è nata a partire dalle riflessioni sorte dal tavolo di lavoro che ogni martedì si tiene a scuola. Tale proposta risponde ad una attenta osservazione delle motivazioni e delle scelte dell`utenza. Alla fine del percorso degli studi liceali, la maggior parte degli alunni codazzini privilegiano carriere ad indirizzo scientifico nelle più conosciute università locali.

Questa è la base sulla quale la scuola italiana di Caracas stabilisce il cambio di indirizzo, sottraendo al curriculum di studio le ore destinate allo studio del Latino per incrementare le ore destinate alle Scienze Naturali e alla Fisica e indirizzare queste ultime verso un approccio più sperimentale.

Ciò non vuol dire che lo studio del Latino venga soppresso. La scuola offre la possibilità di seguire un corso facoltativo che verrà accuratamente certificato e che vale come credito formativo per la carriera dello studente che ne fa richiesta.

Tutto questo ha come obiettivo finale traghettare la scuola italiana di Caracas verso nuovi orizzonti. I lavori tecnici sono coadiuvati dal Dirigente Scolastico Dott. Daniele Castellani, il quale ha aperto un canale comunicativo costante con la scuola e ha messo a disposizione in maniera significativa la sua ampia esperienza in materia didattica.

La Codazzi perciò continuerà a “fare scuola” e a sostenere il proprio motto: Nulla dies sine linea. Ad maiora


Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 16411131

Registrato al Tribunale di Roma n° 358/2007 del 27 luglio 07 Edito da Ass.ne Spazio Agorà CF/IVA 97467680589
Diretto da: Umberto Calabrese
Webmaster and Powered by: ArteCA
web marketing

     RSS it RSSLa cronaca della tua città RSSCaracas   ?

Creative Commons License