Agorà Magazine

Roma / Enti Pubblici-Imprese Private in partnership: soluzione ideale per gestire i patrimoni immobiliari pubblici

giovedì 22 marzo 2012 di Domenico Esposito


Lettori unici di questo articolo: 475

ROMA – Il binomio pubblico-privato, in inglese partnership, nel settore della gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali, di proprietà pubblica o di interesse pubblico avrà la massima divulgazione nel corso della prossima edizione, la 23°, di “Forum P.A.” (con sede in via Alberico II, 33 00193 Roma - tel. 06684251 - fax 0668802433 - info@forumpa.it), dal 16 al 19 maggio prossimi, nella sede della “Nuova Fiera di Roma”. L’occasione è offerta dal “Laboratorio Forum PA & Terotec”, promotore ed organizzatore del “Premio Best Practice Patrimoni Pubblici”.

La finalità dichiarata va oltre l’aspetto premiale, dal momento che gli organizzatori hanno previsto di “segnalare le esperienze ed i progetti più innovativi promossi e sviluppati in partnership tra Enti Pubblici ed Imprese Private”.
Beninteso: spetta agli enti pubblici interessati di mettersi in gioco e di presentare la documentazione entro il 24 aprile prossimo, a mezzo email indirizzata a patrimonipanet@forumpa.it. Il bando, rintracciabile sul sito www.forumpa.it, all’art. 2 oltre ad illustrare le finalità del Premio, entra nei dettagli ed elenca l’obiettivo di fondo. Che è quello di favorire la promozione e la diffusione di una nuova cultura e prassi manageriale settoriale tra gli operatori pubblici (Amministrazioni Pubbliche centrali e locali ed Enti di Interesse Pubblico) e gli operatori privati (Imprese di servizi integrati di Property, Facility & Energy Management, di Global Service, di costruzioni, di finanza e gestione immobiliare, ecc.), al fine di stimolare lo studio, la sperimentazione e l’adozione di nuovi e più adeguati processi, modelli, strumenti e servizi di "governance" dei patrimoni intesi come "risorse pubbliche strategiche".

Peraltro e con il piglio della precisione, nel successivo articolo dedicato a “chi può partecipare”, sono indicati senza esitazione Enti statali, Regioni, Province, Comuni, Associazioni di Comuni, Comunità Montane, Aziende Sanitarie e Ospedaliere, Università, Agenzie e società pubbliche, Istituti ed enti previdenziali, Camere di Commercio. Undici raggruppamenti, un ventaglio di enti pubblici che non avranno difficoltà a stabilire se abbiano o meno i requisiti per candidarsi al Premio delle Best Practice, cioè delle migliori pratiche. Ed anche questa esplorazione nel proprio ambito sarà facilitata, in quanto nel bando sono fissati i requisiti che devono essere collegati ai tre tipi di esperienze e cioè devono:

a - riguardare servizi e/o progetti integrati di gestione e/o valorizzazione di edifici, infrastrutture, beni urbani, beni territoriali di proprietà pubblica o di interesse pubblico;
b - contemplare il coinvolgimento di uno o più operatori privati (forme di partnership instaurate attraverso affidamento di appalti, concessioni, project financing, progetti sperimentali, ecc.);
c - essere in corso da almeno sei mesi dall’attivazione operativa ufficiale (data di aggiudicazione relativo affidamento, di formalizzazione iniziativa, ecc.) oppure essersi concluse da massimo dodici mesi.

Il bando in esame è dettagliato perfino nell’anticipare i criteri di valutazione che saranno adottati dalla Commissione di esperti. Una prima fase è prevista per ottenere la cernita della “Practice”. Al riguardo, il Bando specifica che le prescelte saranno “ significative sotto il profilo dell’innovazione e della qualità dei processi adottati per la ‘governance’ delle stesse esperienze, in particolare rispetto ai seguenti ambiti-chiave:
• conoscenza quali/quantitativa della situazione patrimoniale quo ante;
• definizione dei modelli di gestione/valorizzazione dei beni in funzione di obiettivi strategici prestabiliti, tra cui in particolare la "sostenibilità" energetico-ambientale;
• implementazione di procedure e strumentazioni di indirizzo e controllo tecnico-gestionale”.
A seguire, l’esame dei risultati ottenuti dai candidati al Premio che dovranno soddisfare i plus-requisiti, in quanto a:
• innalzamento dei livelli di qualità e di valore dei beni;
• riqualificazione ed efficientamento in chiave energetica dei beni;
• razionalizzazione dei costi e delle procedure di gestione dei beni;
• impatto sui cittadini utenti finali dei beni;
• potenziale trasferibilità in altri contesti patrimoniali.
Gli esiti complessivi delle due fasi di valutazione – è infine previsto - porteranno ad individuare le "Best Practice" a cui verranno assegnati i Premi nelle seguenti categorie:
• "Best Practice per la gestione di patrimoni immobiliari/urbani/territoriali";
• "Best Practice per la valorizzazione di patrimoni immobiliari/urbani/territoriali".

Verrà inoltre conferito un Premio Speciale "Decennale Terotec 2002-2012" al fine di segnalare - tra tutte le "Best Practice" già vincitrici delle passate edizioni - quelle esperienze che hanno saputo più incidere sullo sviluppo della partnership pubblico-privato nel mercato.
E’ opinione diffusa tra gli studiosi di soluzioni miste pubblico-privato che il Premio costituisca un banco di prova ed una guida per tutte le pubbliche amministrazioni desiderose di cimentarsi. Il che premia anzitutto i… promotori, le cui caratteristiche pure meritano di essere conosciute, nel breve profilo che dedichiamo di seguito:

PATRIMONI PA net è il laboratorio creato da FORUM PA & TEROTEC con il ruolo di "catalizzatore" della partnership tra committenze ed imprese che operano nel mercato dei servizi di gestione e valorizzazione dei patrimoni pubblici. La sua finalità precipua è attivare, indirizzare e presidiare "tavoli permanenti" di confronto e interfacciamento pubblico-privato per favorire la discussione e la risoluzione dei nodi e dei problemi aperti del mercato, così come la condivisione di best practice, linee guida, standard e modelli di riferimento.

FORUM PA è una società che promuove l’incontro e il confronto tra Pubbliche Amministrazioni, imprese e cittadini sui temi chiave dell’innovazione attraverso la creazione e l’animazione di community e l’organizzazione di eventi, tavoli di lavoro e giornate di formazione. Nell’ambito delle sue molteplici attività FORUM PA organizza anche la Mostra Convegno che si tiene ogni anno alla Fiera di Roma: la XXIII edizione è in programma da mercoledì 16 a sabato 19 maggio 2012.

TEROTEC, associazione fondata nel 2002, è il "laboratorio tecnologico-scientifico" di riferimento nazionale per la promozione, lo sviluppo e la diffusione della cultura e dell’innovazione nel mercato dei servizi integrati di gestione e valorizzazione per i patrimoni immobiliari e urbani. Le attività istituzionali di TEROTEC hanno come destinatari tutti i soggetti pubblici e privati che operano e/o hanno interesse in questo nuovo importante mercato.


Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 16491839

Registrato al Tribunale di Roma n° 358/2007 del 27 luglio 07 Edito da Ass.ne Spazio Agorà CF/IVA 97467680589
Diretto da: Umberto Calabrese
Webmaster and Powered by: ArteCA
web marketing

     RSS it RSSPolitica RSSAttualità   ?

Creative Commons License