Agorà Magazine
Taranto elezioni 2012

Taranto / Happening in piazza con Dante fuori dalle Commedie, nella sfida di Capriulo

domenica 22 aprile 2012 di Roberto De Giorgi


Lettori unici di questo articolo: 607

Quando la manifestazione politica diventa una sorta di happening vuol dire che c’è anche il piacere di passare una serata diversa. Dante Capriulo, con il suo slogan e logotipo, Dante fuori dalle commedie, ha voluto stemperare questa campagna elettorale dai toni stizzosi, dalle reprimende ecologiste, per tranquillizzare gli elettori già tartassati dalle brutte notizie della crisi, e dall’Imu ed Imu bis in agguato.

Non è una campagna semplice, il voto disgiunto sarà inevitabile vista la situazione che si è determinata. E comunque un dato c’è ed quello richiamato da Capriulo: " Studio100 ha fatto vedere un sondaggio in cui ci vede al 14% mentre il sindaco uscente, con la sua terribile macchina da guerra sta al 19%; solo quattro punti ci mancano per il ballottaggio"

In realtà uno, fra tanti aspetti di questa campagna, è proprio la spesa elettorale. Un leitmotiv nazionale che impone rigore e serietà: " forse alla fine - dice Capriulo - avremo speso cinquemila euro per questa campagna elettorale"

Un bello schiaffo a quanti, soprattutto negli SdS, la lista del sindaco che ha sempre parlato di morigeratezza in cinque anni di dissesto, hanno speso sei mila euro per un solo manifesto 6x3.

Poi c’è anche l’altra questione dei redditi degli amministratori, Capriulo insiste, lui l’ha già fatto, ed è quello di mettere inrete i propri redditi, per dimostrare chi vive del proprio lavoro e chi vuol "usare" la politica per risolvere il suo stato precario.

Del resto il mondo è cambiato. Alla politica si chiede servizio per gli altri, altrimenti il rapporto tra cittadino e Stato è in crisi. Le storie di diamanti e lingotti hanno distrutto la voglia di partecipare. E questa città è stretta tra la paura del domani, tra fumi di ciminiere e buche in periferie

Tra due settimane vota, ed il Dante della commedia, ieri c’era, era proprio ui stesso che offriva il volantino, corredando la consegna con la domanda: " vuoi stare ancora all’inferno?’"


Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 16027216

Registrato al Tribunale di Roma n° 358/2007 del 27 luglio 07 Edito da Ass.ne Spazio Agorà CF/IVA 97467680589
Diretto da: Umberto Calabrese
Webmaster and Powered by: ArteCA
web marketing

     RSS it RSSLa cronaca della tua città RSSRegione RSSPuglia RSSTaranto   ?

Creative Commons License